veduta di Castelfranco

CASTELFRANCO VENETO

Logo Castelfranco Veneto

Castelfranco Veneto deve il proprio nome al castello ‘franco’ (esente) da imposte per i suoi primi abitanti-difensori. Il possente quadrato di mattoni rossi è stato eretto sopra un preesistente terrapieno, tra la fine del XII e primi decenni del XIII secolo, dal Comune medievale di Treviso. Città murata per sua stessa definizione, conserva quasi integralmente la cinta muraria alta circa 17 metri, lunga circa 230 per lato, le torri che si innalzano ai quattro angoli e nei due punti mediani.

Il governo di Ezzelino III da Romano nella metà del ’200, la dominazione veneziana, il breve periodo carrarese, la guerra di Cambrai: tutte queste vicende storiche hanno lasciato il loro segno indelebile e oggi il castello, sfuggito alla demolizione nell’Ottocento, è diventato il simbolo della città. All’interno della cinta murata, il più celebre di essi è sicuramente La Pala del Duomo, dipinta da Giorgione (1477/78 – 1510) intorno al 1504 e raffigurante la Madonna con Bambino, San Francesco e San Liberale.

Di notevole interesse è lo stesso Duomo dedicato alla vergine Assunta e a San Liberale, patrono di Castelfranco Veneto. Il tempio fu costruito tra il 1724 e il 1746, su progetto dell’architetto Francesco Maria Preti (1701 – 1774), cittadino illustre della città murata. Sul fianco orientale del Duomo è situato il Museo Casa Giorgione con all’interno la doppia fascia in affresco (il cosiddetto “Fregio delle arti Liberali e Meccaniche”) attribuito al grande pittore di Castelfranco Veneto. Sul lato opposto sorge il Monte di Pietà,edificato all’inizio dell’Ottocento e sede della Biblioteca Comunale, al cui interno sono esposti dipinti antichi della collezione museale civica.

Nei pressi del Municipio è visitabile il Teatro Accademico, progettato da Francesco Maria Preti nel 1745, centro della vita culturale cittadina.

All’esterno delle mura, in Borgo di Treviso, non puė mancare la visita al parco Revedin Bolasco, annesso all’omonima villa, uno dei più suggestivi parchi romantici all’inglese. Per saperne di più il visitatore consulti i siti ufficiali più sotto segnalati e le altre reti culturali presenti sul web: Isola dei musei, Città Murate, Acrossveneto-Sui Sentieri degli Ezzelini e Terre di Giorgione.

 • Via F. M. Preti, 1, 31033

• Telefono: 0423 7354 – www.comune.castelfrancoveneto.tv.it

• Altitudine: 43 m s.l.m.

• Superficie: 51,61 km²

• Abitanti: 32.880

• Frazioni: Campigo, Salvarosa, Salvatronda, San Floriano, Sant’Andrea oltre il Muson, Treville, Villarazzo.

• Gemellata con Guelph-Canada

SCARICA LA MAPPA

EVENTI

Nel secondo fine settimana del mese di settembre si svolge il Palio del Castel d’Amore e la Festa dei borghi, che ricorda la costruzione del castello avvenuta nel 1195. La manifestazione si svolge in costumi d’epoca (XI e XIV secolo).


Durante i primi quindici giorni di dicembre si tiene la festa e fiera con mostra del Radicchio Variegato di Castelfranco.

INFO E PARCHEGGI

Parcheggio per accesso Sentiero degli Ezzelini:

a sud del centro di Villarazzo in via Valsugana 74 presso l’Istituto Alberghiero-Villa Dolfin, area parcheggio Coop in via Valsugana e Foro Boario.

Pro Loco: Via Riccati, 14 – Tel. 0423 495000 • www.prolococastelfrancoveneto.it.

I.A.T. Castelfranco Veneto: Via F.M.Preti, 66 Tel. 0423 491416

Museo Casa Giorgione: Piazza San Liberale – Tel. 0423 735626

www.museocasagiorgione.it

www.isoladeimusei.it

www.marcatreviso.it

APS www.sentieroezzelini.it